Storia

Il Centro di Assistenza Tecnica di Confcommercio opera da anni a supporto delle imprese e delle amministrazioni pubbliche per lo sviluppo e la creazione di servizi orientati allo sviluppo della rete commerciale.

In particolare, abbiamo lavorato a fianco delle amministrazioni comunali nelle pianificazioni commerciali, mettendo a valore le competenze acquisite in questi anni. Abbiamo presidiato la rete commerciale commerciale attraverso l’Osservatorio regionale del Commercio.  Stiamo lavorando affinché questo diventi uno strumento efficace ed efficiente per una programmazione consapevole e per una conoscenza più approfondita e  accessibile della ricchezza delle nostre imprese.

Grazie a questo spazio, vogliamo continuare quanto intrapreso, mettendo a disposizione di imprese, operatori commerciali, consumatori, uno strumento di condivisione, conoscenza, informazione, in cui sarà possibile ricevere aggiornamenti sulle attività legislative, regolamentari, temi di interesse scientifico e culturale, riguardanti il commercio e il suo legame di servizio con il territorio.

Il Direttore

Giuseppe Chiarelli

Osservatorio Regionale Commercio Puglia Storia

Storia – Osservatorio Regionale Commercio Puglia-Confcommercio nasce a Roma
il 29 aprile 1945 su iniziativa di alcune libere Associazioni dei Commercianti provinciali del
Centro-Sud e di categoria. L’anno successivo, con un congresso-assemblea, aderiscono
anche le Associazioni settentrionali e viene proclamato il primo presidente della storia di Confcommercio.
Nel 1949 si completa l’adesione alla Confederazione delle restanti Associazioni provinciali. Negli anni ’50 si rafforza la rappresentanza
del commercio estero e del turismo che porta la Confederazione ad assumere, nel 1961, la denominazione di
Confederazione Generale Italiana del Commercio e del Turismo. Durante gli anni ‘60 e ’70, tra gli avvenimenti più significativi
dell’attività di Confcommercio, la nascita del patronato Enasco, struttura di servizio e assistenza per i commercianti, e il varo della
legge 426 del 1971, che regola la disciplina del commercio. In quegli anni cresce il rilievo della politica europea e, nel 1981,
viene costituito l’ufficio di rappresentanza a Bruxelles. Da segnalare, in quel periodo, il varo della BIT (Borsa Internazionale
del Turismo), oggi la più importante manifestazione fieristica del settore, nata su iniziativa
di Confcommercio e che, nel 1981, vede la sua prima edizione. L’attività della Confederazione negli anni successivi, sempre
orientata allo sviluppo del suo ambito di rappresentanza, porta al riconoscimento della rilevanza del terziario nell’ambito dell’economia
nazionale. Coerentemente con questo processo, sul finire degli anni ’80, la Confederazione assume la nuova denominazione
di Confederazione Generale Italiana del Commercio, del Turismo e dei Servizi.

Home
Clicca qui